• CAMAGUEY (Cuba) - Il tempo non passava mai, ma d'ora in poi non sarà  più lo stesso
    CAMAGUEY (Cuba) - Il tempo non passava mai, ma d'ora in poi non sarà  più lo stesso
  • AYERS ROCK (Australia) - L'enorme roccia, sacra ai Nativi australiani, impiantata nell'interminabile nulla dell'Outback
    AYERS ROCK (Australia) - L'enorme roccia, sacra ai Nativi australiani, impiantata nell'interminabile nulla dell'Outback
  • SAN PIETROBURGO (Russia) - Tra i tesori dell'Hermitage, la fine degli Zar e l'inizio dell'Unione Sovietica
    SAN PIETROBURGO (Russia) - Tra i tesori dell'Hermitage, la fine degli Zar e l'inizio dell'Unione Sovietica
  • RAPA NUI (Cile) - I Giganti protettori della misteriosa stirpe dell'isola di Pasqua
    RAPA NUI (Cile) - I Giganti protettori della misteriosa stirpe dell'isola di Pasqua
  • RECIFE (Brasile) - Le favelas incombono sull'affascinante capitale del Pernanbuco
    RECIFE (Brasile) - Le favelas incombono sull'affascinante capitale del Pernanbuco
  • BALI (Indonesia) - E' il momento del raccolto nelle spettacolari risaie a terrazza
    BALI (Indonesia) - E' il momento del raccolto nelle spettacolari risaie a terrazza
  • HIROSHIMA (Giappone) - L'unico edificio sopravvissuto alla potenza distruttrice dell'atomo
  • ABU SIMBEL (Egitto) - Con questo maestoso tempio Ramses II volle farsi dio.  C’è quasi riuscito.
    ABU SIMBEL (Egitto) - Con questo maestoso tempio Ramses II volle farsi dio. C’è quasi riuscito.
  • ZABRISKIE POINT (Usa) - California, nella Death Valley Michelangelo Antonioni gira il suo film simbolo
    ZABRISKIE POINT (Usa) - California, nella Death Valley Michelangelo Antonioni gira il suo film simbolo
  • ATENE (Grecia) - Cambio della guardia al Monumento ai Caduti
    ATENE (Grecia) - Cambio della guardia al Monumento ai Caduti

arretrati min

NegevTimna094 m 300pIl deserto del Negev in Israele, a soli 90 minuti di auto da Gerusalemme o Tel Aviv, tra le sue bellezze naturali ospita tre craterici unici in tutto il mondo, sei siti patrimonio dell’UNESCO, aree incontaminate, attrazioni turistiche, sentieri per escursioni a piedi, in bicicletta e molte altre attività avventurose nella natura e allo stesso tempo offre ai visitatori il silenzio e la maestosità del deserto.
Il paesaggio nel Negev cambia significativamente man mano che lo si attraversa, con spettacolari dune di sabbia a nord che abbracciano il cratere Ramon nel mezzo, il deserto africano con ampie savane e alberi di acacia ad est che lasciano spazio a granito rosso e nero, in contrasto con le colline di arenaria nel sud. È possibile attraversare questo paesaggio vario in un viaggio nel deserto di tre ore.

Il Negev offre una vasta gamma di proposte di alloggio, che si adattano perfettamente ai paesaggi e allo stile di vita del deserto, dagli hotel più economici fino a strutture a 5 stelle, o ancora ostelli, zimmers (la versione israeliana dei bed&breakfast), tende beduine, Khans (grandi complessi all’aperto con capanne e zone notte comuni), fattorie familiari (camere per gli ospiti in fattorie caratteristiche), camere per gli ospiti in kibbutz e glamping (campeggio di lusso).
Le attività proposte rispecchiano la diversità del paesaggio con percorsi da percorrere a piedi, in bici o in 4x4 che si snodano in tutto il sud di Israele, tra scoperta, sport ed esperienze mozzafiato in un luogo unico al mondo

L’esperienza beduina
L’ospitalità beduina consente di fare un’esperienza decisamente unica, al tempo stesso gradevole e interessante dal punto di vista culturale.  NegevBedu003
Un gruppo di tribù nomadi indigene e con una storia di molte centinaia di anni, i beduini di Israele, continua a vivere secondo le tradizioni, aprendo ai visitatori i loro cuori, le loro abitazioni e il loro stile di vita, per consentire al pubblico di condividere i loro costumi e la loro ospitalità famosa in tutto il mondo.
Le escursioni a dorso di cammello, i pasti tradizionali beduini e addirittura i pernottamenti sotto le tradizionali tende beduine costituiscono attrazioni molto apprezzate dai turisti della regione e danno la possibilità di scoprire tradizioni ed entrare a contatto con stili di vita ormai dimenticati.

Il Cratere Ramon
Un fenomeno geologico unico situato nel Negev a circa 85 km a sud della città di Beer Sheva, è il più grande cratere naturale del mondo, lungo 40 km e che raggiunge i 10 km nel suo punto più ampio e le sue pareti raggiungono i 200-300 metri di altezza. Turisti e visitatori possono visitare l’area in jeep, in bicicletta e a piedi per dare uno sguardo alla magia e ai segreti del deserto e alla “finestra” che apre negli antichi mondi geologici di fossili , sabbie colorate, rocce vulcaniche e molto altro ancora.

NegevBarYot005 olll r20  Avdat National Park
Situato nel cuore del deserto del Negev a circa 20 km a nord di Mitzpe Ramon e arroccato su una collina sopra il corso d’acqua del torrente Tsin, ospita gli imponenti resti di una delle città nabatee meglio conservate in Israele.
Avdat è situato su uno dei più grandi altipiani in Israele, a cui dà il nome - Avdat Heights e rappresenta un complesso archeologico - una città e un sistema ben sviluppato di antica agricoltura e pozzi, che lo rendono uno dei siti archeologici più importanti del Negev, nel 2005 è stato riconosciuto dall’UNESCO come dichiarato patrimonio dell’umanità, insieme alle città del deserto e alla Via dell’Incenso. In questo sito si trovano i resti di una città che esistita per circa mille anni, dal periodo nabateo fino al periodo bizantino.  Avedat046 r10x 72p

Parco di Timna
16.070 ettari di valle a forma di ferro di cavallo circondati da scogliere scoscese, il parco di Timna rappresenta un’esperienza straordinaria e un paradiso di bellezza per gli amanti delle escursioni. Qui potrete ammirare le meravigliose opere della natura, le piante e gli alberi che hanno fatto del deserto la loro casa, sopravvivendo a condizioni dure e difficili.
Con la sua moltitudine di attrazioni, sabbie colorate e montagne impervie, il parco di Timna Park attrae irresistibilmente i visitatori.

Yotvata Hai-Bar
La riserva naturale di Yotvata Hai-Bar è il centro di allevamento e cura di animali più grande della zona. Gli animali vengono successivamente reintrodotti nel loro ambiente naturale. La riserva vanta stupende attrazioni che fanno la gioia degli amanti degli animali, tra cui il centro degli animali da preda, con i suoi predatori vivi e i piccoli animali del deserto, un osservatorio notturno di animali all’interno di una stanza oscura e 12 chilometri quadrati di terreno in cui i greggi di erbivori scorrazzano liberamente.
(foto On the Road)