• ABU SIMBEL (Egitto) - Con questo maestoso tempio Ramses II volle farsi dio.  C’è quasi riuscito.
    ABU SIMBEL (Egitto) - Con questo maestoso tempio Ramses II volle farsi dio. C’è quasi riuscito.
  • HIROSHIMA (Giappone) - L'unico edificio sopravvissuto alla potenza distruttrice dell'atomo
  • ATENE (Grecia) - Cambio della guardia al Monumento ai Caduti
    ATENE (Grecia) - Cambio della guardia al Monumento ai Caduti
  • CAMAGUEY (Cuba) - Il tempo non passava mai, ma d'ora in poi non sarà  più lo stesso
    CAMAGUEY (Cuba) - Il tempo non passava mai, ma d'ora in poi non sarà  più lo stesso
  • ZABRISKIE POINT (Usa) - California, nella Death Valley Michelangelo Antonioni gira il suo film simbolo
    ZABRISKIE POINT (Usa) - California, nella Death Valley Michelangelo Antonioni gira il suo film simbolo
  • SAN PIETROBURGO (Russia) - Tra i tesori dell'Hermitage, la fine degli Zar e l'inizio dell'Unione Sovietica
    SAN PIETROBURGO (Russia) - Tra i tesori dell'Hermitage, la fine degli Zar e l'inizio dell'Unione Sovietica
  • RAPA NUI (Cile) - I Giganti protettori della misteriosa stirpe dell'isola di Pasqua
    RAPA NUI (Cile) - I Giganti protettori della misteriosa stirpe dell'isola di Pasqua
  • RECIFE (Brasile) - Le favelas incombono sull'affascinante capitale del Pernanbuco
    RECIFE (Brasile) - Le favelas incombono sull'affascinante capitale del Pernanbuco
  • BALI (Indonesia) - E' il momento del raccolto nelle spettacolari risaie a terrazza
    BALI (Indonesia) - E' il momento del raccolto nelle spettacolari risaie a terrazza
  • AYERS ROCK (Australia) - L'enorme roccia, sacra ai Nativi australiani, impiantata nell'interminabile nulla dell'Outback
    AYERS ROCK (Australia) - L'enorme roccia, sacra ai Nativi australiani, impiantata nell'interminabile nulla dell'Outback

arretrati min

reperto del museo egizio del Cairo 

Gli italiani amano soprattutto le località sul Mar Rosso e le sempre attuali località archeologiche: Giza, Cairo e Luxor.

Motivo della scelta, oltre alla bellezza dei luoghi, è la convenienza economica di queste mete a portata di mano e, per gli amanti dell’arte e della cultura c’è nella terra dei Faraoni.Il Cairo, capitale dell'Egitto, sorge sul fiume Nilo.
Nel cuore della città si trovano piazza Tahrir, la torre del Cairo alta 187 m, che consente di ammirare il panorama della città. Inoltre, il grande Museo egizio, con le collezioni di reperti storici tra cui le mummie reali e gli oggetti d'oro del faraone Tutankhamun.
Su una collina in cima alla città si trova la Cittadella, una fortezza medievale sede della moschea ottomana di Muhammad Ali.
Quest'ultima domina il quartiere del Cairo islamico, le cui strade tortuose sono caratterizzate da importanti edifici come la Moschea di Al-Azhar del X secolo e l’imponente porta Bab Zuweila.
Qui si trova anche il vivace bazar di Khan el-Khalili e il Museo di arte islamica.

I maggiori punti di interesse della zona del Cairo copto sono la Fortezza di Babilonia, di epoca romana, la chiesa della Santa Vergine Maria, conosciuta anche come "La sospesa", e il Museo copto dove sono esposti oggetti antichi dell’Egitto cristiano. La sera, i numerosi ahwas (caffè tradizionali) sono al centro della vita sociale.
Data la vastità del territorio e le lunghe distanze tra una meta e l'altra, per i turisti sia in gruppo che individuali è consigliata una guida con l'autista.
Una  guida è necessaria inoltre per accedere ai siti archeologici e spiegarci bellezze e aneddoti di questo Paese. L'ospitalità è sacra ed il turista in qualsiasi situazione è messo sempre a proprio agio. 

118 piramidi sono sparse in tutto l’Egitto, di cui 9 solo a Giza. A dividere il governatorato di Giza da quello del Cairo c'è la Sfinge. 
Le piramidi del governatorato di Giza sono spettacolari, la percezione delle reali dimensioni di questi monumenti si può avere solo venendo qui; sono piramidi geometricamente sorprendenti, perfettamente orientate rispetto ai punti cardinali, disposte come le tre principali stelle della cintura di Orione (così si narra...).
All’interno sono completamente spoglie, nessuna scritta, nessun riferimento a chi dovrebbe esserci stato sepolto.
La piramide di Cheope è quella più grande, detta anche "Grande Piramide" ed unica meraviglia del mondo antico ancora esistente.

Antonio Vanzillotta