• ABU SIMBEL (Egitto) - Con questo maestoso tempio Ramses II volle farsi dio.  C’è quasi riuscito.
    ABU SIMBEL (Egitto) - Con questo maestoso tempio Ramses II volle farsi dio. C’è quasi riuscito.
  • HIROSHIMA (Giappone) - L'unico edificio sopravvissuto alla potenza distruttrice dell'atomo
  • ATENE (Grecia) - Cambio della guardia al Monumento ai Caduti
    ATENE (Grecia) - Cambio della guardia al Monumento ai Caduti
  • CAMAGUEY (Cuba) - Il tempo non passava mai, ma d'ora in poi non sarà  più lo stesso
    CAMAGUEY (Cuba) - Il tempo non passava mai, ma d'ora in poi non sarà  più lo stesso
  • ZABRISKIE POINT (Usa) - California, nella Death Valley Michelangelo Antonioni gira il suo film simbolo
    ZABRISKIE POINT (Usa) - California, nella Death Valley Michelangelo Antonioni gira il suo film simbolo
  • SAN PIETROBURGO (Russia) - Tra i tesori dell'Hermitage, la fine degli Zar e l'inizio dell'Unione Sovietica
    SAN PIETROBURGO (Russia) - Tra i tesori dell'Hermitage, la fine degli Zar e l'inizio dell'Unione Sovietica
  • RAPA NUI (Cile) - I Giganti protettori della misteriosa stirpe dell'isola di Pasqua
    RAPA NUI (Cile) - I Giganti protettori della misteriosa stirpe dell'isola di Pasqua
  • RECIFE (Brasile) - Le favelas incombono sull'affascinante capitale del Pernanbuco
    RECIFE (Brasile) - Le favelas incombono sull'affascinante capitale del Pernanbuco
  • BALI (Indonesia) - E' il momento del raccolto nelle spettacolari risaie a terrazza
    BALI (Indonesia) - E' il momento del raccolto nelle spettacolari risaie a terrazza
  • AYERS ROCK (Australia) - L'enorme roccia, sacra ai Nativi australiani, impiantata nell'interminabile nulla dell'Outback
    AYERS ROCK (Australia) - L'enorme roccia, sacra ai Nativi australiani, impiantata nell'interminabile nulla dell'Outback

arretrati min


Grande successo per l’iniziativa di lancio dei territori bresciani interessati dal Programma AttivAree
di Fondazione Cariplo: un evento nel cuore di Brescia per presentare le eccellenze delle Comunità Montane
di Valle Trompia e Valle Sabbia all’insegna del vivere slow a due passi da casa

il territorio

Trekking con gli asini lungo i sentieri dei boschi, momenti di meditazione tra alberi secolari, panoramiche vie ciclabili tra vette e laghi, eccellenti produzioni gastronomiche di montagna, piccoli e squisiti frutti da raccogliere a piene mani, tradizioni antiche e borghi storici da scoprire, questo e molto altro si trova a pochi chilometri da Brescia, questo e molto altro è ciò che si trova tra le proposte dell’estate made in “Valli Resilienti”. Protagoniste oggi, negli spazi di Ambiente Parco, le valli Trompia e Sabbia promosse dal Circuito Valli Accoglienti e Solidali, la neonata rete che ha messo a sistema le opportunità di “turismo fuori porta” offerte dai territori che coincidono con la parte più alta delle due valli bresciane. Un catalogo ricco di proposte per il tempo libero presentato attraverso tante iniziative che si sono susseguite nella giornata e che hanno dato modo ai bresciani di pregustare i luoghi, i sapori e le esperienze che li attendono nelle valli a “un passo da casa”. A presentare le Prealpi alla città sono intervenute la Comunità Montana di Valle Trompia e la Comunità Montana di Valle Sabbia partner e promotori del progetto di valorizzazione territoriale cofinanziato dal Programma AttivAree di Fondazione Cariplo dedicato alla rinascita aree interne.

animatriciUn’iniziativa quella del “ponte verso la città” che ha riscosso molto successo e che ha coinvolto il pubblico bresciano con laboratori didattici, esperienze sensoriali, spettacoli teatrali e degustazioni all'insegna del vivere slow, iniziative tutte curate dai partner locali del progetto Valli Resilienti. Tra questi: Fraternità Impronta della Casa Saoghe, B&B Isola Verde, Azienda Agricola Chichimela, Agriturismo Le Fratte, Treatro – Terre di Confine, Malga Pof, Azienda Agricola Zerma e Sistema Museale di Valle Trompia. Soddisfacente l’adesione del pubblico alla serata: un grande successo che ben testimonia come le attività tradizionali e l’ospitalità tipica dei borghi montani sia di grande attrattiva, assieme ai ritmi legati alle attività in mezzo alla natura, adatte a tutti: famiglie, gruppi di amici, sportivi, amanti della buona tavola.

Quelli delle due valli, come del resto quelli di tutte le aree interne, sono territori ricchi di risorse culturali, naturali, sociali, di capitale umano di idee e di esperienze.” – ha dichiarato Lucia Masutti, Fondazione Cariplo, Responsabile Comunicazione del Programma AttivAree – “Il Programma AttivAree punta a mettere a sistema questa ricchezza e guarda a uno sviluppo locale sostenibile come motore di rilancio delle aree interne: le Prealpi bresciane con il Progetto Valli Resilienti hanno dato vita al Circuito delle Valli Accoglienti e Solidali e si rivolgono alla vicina città come primo polo di riferimento per il turismo di prossimità.”

“Oggi è la giornata di presentazione di uno dei progetti di innovazione sociale del Progetto AttivAree Valli Resilienti” - dichiara Claudia Pedercini, Responsabile Innovazione Sociale Progetto AttivAree Valli Resilienti - “sono orgogliosa di presentare lo sforzo collettivo che strutture ricettive, negozi di vicinato, piccoli produttori stanno facendo per rilanciare il turismo delle valli in ottica etico sostenibile”.

“Siamo fieri di aver attratto un così grande numero di bresciani e non, questa sera. – ha aggiunto Fabrizio Veronesi, Dirigente dell’Area Tecnica della Comunità Montana di Valle Trompia, partner capofila del progetto Valli Resilienti – Abbiamo unito i nostri sforzi per trasmettere tutto l’entusiasmo che i nostri giovani stanno mettendo nel rilancio del territorio: è nato così un ricco calendario di esperienze da vivere da questa estate pensate per gli amanti della bici, per gli appassionati di benessere e discipline olistiche, per le famiglie o i semplici amanti della vita all’aria aperta. Rinnovare le potenzialità del nostro territorio è stato un percorso complesso e appassionante: essere qui a presentarlo è per noi una grande emozione e un volano per gli sviluppi futuri”.

 

La Valle Trompia e la Valle Sabbia sono immerse nel cuore delle Prealpi Bresciane, perfette per trascorrere un weekend nella natura. A soli 30 km da Brescia i due territori congiunti dal maestoso Monte Maniva offrono infatti numerosi spunti per un week end fuori porta. La serata bresciana è stata un compendio delle attività che vi si possono svolgere – di seguito, il dettaglio:

ATTIVITÀ PER BAMBINI: laboratori dai 3 ai 6 anni, a cura delle maestre montessoriane di Fraternità Impronta della Casa Saoghe di Marmentino; Gioco dell’Oca, per bambini dai 5 ai 10 anni, a cura del Sistema Museale di Valle Trompia

ESPERIENZE SENSORIALI: Meditazione Mindfulness a cura del B&B Isola verde di Lodrino; Floriterapia a cura dell'Azienda agrituristica Chichimela di Bovegno in collaborazione con la naturopata Antonella Trombetta; esperienze sensoriali proposte dall’agriturismo Le Fratte.

SPETTACOLI TEATRALI a cura di TREATRO / TERRE DI CONFINE
Tre piume sul cappello con Michele d’Aquila che racconta la vita di un barbone ma poeta popolare, piena di contraddizioni ma libera da ogni condizionamento. Livello 23 con Pietro Mazzoldi è storia di miniera, omaggio a chi entrava a quindici anni per la prima volta in una galleria e si sentiva già grande: a essere poveri si cresce in fretta, e si sorride poco; a chi sottoterra in valle o all’estero ha faticato in condizioni spesso disumane per sopravvivere trovando luce nel buio della galleria. Ciapà èl saino con Marco Poli dove la poesia della montagna si incontra con la poesia della musica in un periodo lontano anni luce dal consumismo “bianco” quando gli sci erano fatti a mano e si partiva in corriera per le piste della Pontogna. Una montagna dura, per questo ospitale.

Inoltre, da citare il FARMERS MARKET DELLE VALLI RESILIENTI, un mercatino agricolo in rappresentanza delle eccellenze gastronomiche delle Valli Trompia e Sabbia che annovera i Rebecco Farmer (titolari degli agriturismi Turrini, Chichimela, Pesei), i rappresentanti della Malga Pof e dell’Azienda Agricola Zerma.

E ancora, SCOPRIVALTROMPIA: il Museo Orma con esposizione di materiali archeologici e giochi con l'argilla. Infine, SKIMINE: la Miniera Sant’Aloisio e la Miniera Marzoli di Pezzaze.

Presente anche, naturalmente, un info point a disposizione per richiedere informazioni turistiche su luoghi da visitare, musei, trekking, biking experience e pacchetti turistici per l’Estate 2019.


ATTIV-AREE
Programma intersettoriale di Fondazione Cariplo dedicato alle aree interne, che mira a “riattivarle” e renderle più attrattive attraverso la valorizzazione e la “messa a sistema” delle risorse ambientali, culturali, economiche e sociali dei territori. La promozione e il sostegno a quegli elementi di unicità che contraddistinguono ciascun territorio e la creazione di reti collaborative che consentano di superare le difficoltà e le distanze dai centri urbani maggiori e dai servizi sono ingredienti fondamentali del programma, operativo su due territori, l’Oltrepò Pavese e la parte alta delle bresciane Valle Trompia e Valle Sabbia. I progetti Oltrepò(Bio)diverso e Valli Resilienti, scelti tra 11 proposte ad una Call for Ideas, sono una vera scommessa per il futuro questi due territori che, iniziando a guardarsi con occhi diversi, stanno ri-scoprendo il loro patrimonio, materiale e immateriale. www.attivaree.fondazionecariplo.it

Progetto Valli Resilienti:
Il progetto Valli Resilienti ha per protagoniste le alte valli Trompia e Sabbia, in provincia di Brescia, per un totale di 25 Comuni. Si tratta di un territorio periferico, che si sta spopolando e sta perdendo la capacità di attrarre persone e risorse, economiche e ambientali. Ma la crisi legata all’impoverimento e alla frammentazione del tessuto sociale può essere superata grazie a processi virtuosi di sviluppo e partecipazione. Il progetto Valli Resilienti, realizzato nell’ambito del programma AttivAree di Fondazione Cariplo intende dare nuova vita a questi territori valorizzandone le potenzialità culturali, storiche ed ambientali. www.attivaree-valliresilienti.it


La Redazione