• ABU SIMBEL (Egitto) - Con questo maestoso tempio Ramses II volle farsi dio.  C’è quasi riuscito.
    ABU SIMBEL (Egitto) - Con questo maestoso tempio Ramses II volle farsi dio. C’è quasi riuscito.
  • HIROSHIMA (Giappone) - L'unico edificio sopravvissuto alla potenza distruttrice dell'atomo
  • ATENE (Grecia) - Cambio della guardia al Monumento ai Caduti
    ATENE (Grecia) - Cambio della guardia al Monumento ai Caduti
  • CAMAGUEY (Cuba) - Il tempo non passava mai, ma d'ora in poi non sarà  più lo stesso
    CAMAGUEY (Cuba) - Il tempo non passava mai, ma d'ora in poi non sarà  più lo stesso
  • ZABRISKIE POINT (Usa) - California, nella Death Valley Michelangelo Antonioni gira il suo film simbolo
    ZABRISKIE POINT (Usa) - California, nella Death Valley Michelangelo Antonioni gira il suo film simbolo
  • SAN PIETROBURGO (Russia) - Tra i tesori dell'Hermitage, la fine degli Zar e l'inizio dell'Unione Sovietica
    SAN PIETROBURGO (Russia) - Tra i tesori dell'Hermitage, la fine degli Zar e l'inizio dell'Unione Sovietica
  • RAPA NUI (Cile) - I Giganti protettori della misteriosa stirpe dell'isola di Pasqua
    RAPA NUI (Cile) - I Giganti protettori della misteriosa stirpe dell'isola di Pasqua
  • RECIFE (Brasile) - Le favelas incombono sull'affascinante capitale del Pernanbuco
    RECIFE (Brasile) - Le favelas incombono sull'affascinante capitale del Pernanbuco
  • BALI (Indonesia) - E' il momento del raccolto nelle spettacolari risaie a terrazza
    BALI (Indonesia) - E' il momento del raccolto nelle spettacolari risaie a terrazza
  • AYERS ROCK (Australia) - L'enorme roccia, sacra ai Nativi australiani, impiantata nell'interminabile nulla dell'Outback
    AYERS ROCK (Australia) - L'enorme roccia, sacra ai Nativi australiani, impiantata nell'interminabile nulla dell'Outback

arretrati min


Dinosaur Invasion 415B1334

L’ambiente è semibuio, strani versi nell’aria.. Ma che animali abitano la Fabbrica del Vapore?

Fino al 3 febbraio 2019 a Milano si può fare un tuffo nel passato visitando la mostra “Dinosaur Invasion”.

Circa 30 esemplari di dinosauri a grandezza naturale popolano le sale dell’esposizione tra versi e movimenti di mascelle e code.

Un viaggio a ritroso nel tempo, nell’Era Mesozoica tra Triassico, Giurassico e Cretaceo.

Grazie alla tecnologia degli “animatronics” sistemi tecnologici e robotici in grado di muovere le fedeli riproduzioni di dinosauri, i vecchi abitanti della terra muovono corpo, occhi, ali, artigli, tra esemplari di piante che, insieme a effetti sonori e luminosi, portano i visitatori in una piccola giungla. Riproduzioni fedeli, in scala1:1 create grazie alla consulenza di un team di paleontologi.

Sicuramente un posto speciale per i bambini amanti dei dinosauri, che non possono non rimanere a bocca aperta davanti a un Brachiosauro con il suo cucciolo, alla grossa coda a martello dell’Anchilosauro, o alle possenti mascelle del Tirannosauro.

A fine percorso l’emozione continua con un’area giochi dove trovare ossa di dinosauro nella sabbia o disegnare i grandi carnivori del passato.

Sara Marchesi